Pubblicazioni

I matrimoni misti con i fratelli ortodossi

Diritto e prassi In Italia

Prefazione di Lorenzo Lorusso O.P.

 

Il lavoro affronta la complessa questione su diritto e prassi in materia di matrimoni misti tra membri della Chiesa cattolica romana e della Chiesa ortodossa, analizzando l’atteggiamento degli ortodossi nei confronti dei cattolici.

Dopo una breve rassegna dell’ortodossia in Italia e l’analisi dell’organizzazione del Patriarcato ecumenico di Costantinopoli, di Romania e di Russia, le Chiese ortodosse più rappresentative, il volume si focalizza sulle risposte dei rappresentanti di queste Chiese a cui è stato chiesto un giudizio sui matrimoni tra cattolici e ortodossi, su cosa chiedono alla parte cattolica, qualora volesse contrarre matrimonio con una parte ortodossa, sulla differenza che potrebbe esserci nel caso in cui, a voler contrarre matrimonio con un ortodosso, sia un uomo o una donna, su cosa chiedono in merito alla educazione religiosa dei figli e, infine, le questioni riguardanti il matrimonio fra divorziati.

Il volume è uno strumento destinato a quanti vogliono dedicarsi, in vario modo, alla conoscenza e all’accoglienza dei fratelli ortodossi, per una società più ospitale, più rispettosa e più conviviale.

delta-3

banner-ricavato
I matrimoni misti con i fratelli ortodossi

 
 
 

Il Diritto di nascere sicuri

I fattori determinati l’evento avverso e gli aspetti rimediali

a cura di Guerino Gazzella

 

Nel volume sono raccolte le trascrizioni integrali degli interventi dei relatori al convegno “Il diritto di nascere sicuri. I fattori determinanti l’evento avverso e gli aspetti rimediali” tenutosi in Ariano Irpino (AV) presso il centro di ricerca Biogem, il 26 maggio 2017, da un’idea dell’Avv. Guerino Gazzella.

Tema ispiratore del dibattito è stata la recente riforma sulla responsabilità civile e penale degli esercenti la professione sanitaria, denominata Legge Gelli-Bianco, su cui gli esperti intervenuti, ciascuno nel proprio settore di competenza, hanno fornito i propri spunti di discussione. Dopo una disamina degli aspetti più tecnici della novella legislativa dai diversi punti di vista, l’attenzione dei relatori si è focalizzata sulla controversa manovra Kristeller, cosiddetta dal nome del ginecologo che la ideò nel 1867 come metodologia basata su criteri scientifici ma che nel tempo ha perso il carattere di rigorosità, fino a diventare oggi una delle cause principali di eventi avversi che accadono in sala parto. Il testo offre uno strumento di riflessione sulla effettiva portata del diritto costituzionale alla salute, sia nei confronti della vittima dell’errore in sala parto, sia con riferimento alla possibilità per il medico di svolgere serenamente la propria professione.

delta-3

banner-ricavato